Moodys.com
Please Note
We brought you to this page based on your search query. If this isn't what you are looking for, you can continue to Search Results for ""
The maximum number of items you can export is 3,000. Please reduce your list by using the filtering tool to the left.
Close
Close
Email Research
Recipient email addresses will not be used in mailing lists or redistributed.
Recipient's
Email

Use semicolon to separate each address, limit to 20 addresses.
Enter the
characters you see
Close
Email Research
Thank you for your interest in sharing Moody's Research. You have reached the daily limit of Research email sharings.
Close
Thank you!
You have successfully sent the research.
Please note: some research requires a paid subscription in order to access.
Email page
Email
print page
Print

Research Announcement:

Moody's - Coronavirus: Debito in crescita per regioni ed enti locali nei 5 maggiori paesi europei nel 2020-2021

 The document has been translated in other languages

01 July 2020


Milano, 01 luglio 2020 --

  • I provvedimenti straordinari dei governi incidono in misura diversa e mitigano solo parzialmente la riduzione del gettito
  • L'impatto sul merito di credito varia da moderato ad elevato, anche se la capacità del settore di assorbire lo shock è adeguata

La pandemia causerà un calo senza precedenti delle entrate del settore pubblico locale nelle cinque principali economie europee nel 2020-2021 e porterà ad una crescita significativa del loro indebitamento, riporta Moody's Public Sector Europe in un report pubblicato oggi.

La riduzione complessiva delle fonti di entrata per regioni ed enti locali in Germania, Francia, Italia, Spagna e Regno Unito si assesterà attorno a 77 miliardi di euro, pari al 6% delle entrate correnti aggregate nel 2020.

"Il supporto finanziario fornito dai vari governi attenuerà solo parzialmente le minori entrate per gli enti del settore pubblico locale", afferma Massimo Visconti, Vice President-Senior Credit Officer e coautore della pubblicazione.

Secondo le stime di Moody's, i laender tedeschi saranno i maggiormente colpiti quest'anno, con una perdita al netto delle misure di sostegno governativo pari al 5% delle entrate correnti, seguiti dagli enti francesi al 4% e da quelli italiani al 3%, mentre per le regioni spagnole e gli enti locali del Regno Unito la perdita si attesterà attorno all'1%. Complessivamente l'impatto sui bilanci varierà in funzione della sensibilità delle entrate locali al ciclo economico, della flessibilità fiscale a disposizione degli enti e delle misure eccezionali attuate nei singoli paesi. Gli enti del settore pubblico assorbiranno lo shock anche attraverso la loro flessibilità di bilancio e la contrazione temporanea degli investimenti.

L'IVA e l'IRPEF saranno le più colpite ma caleranno anche altre fonti di entrata quali affitti, parcheggi e introiti del trasporto pubblico. Interventi sul lato della spesa da parte degli enti e trasferimenti statali una tantum compenseranno i maggiori costi emersi per far fronte alla pandemia.

"L'impatto sui bilanci causato dal coronavirus porterà ad un aumento dell'indebitamento per gli enti del settore pubblico quest'anno e il prossimo", aggiunge Visconti.

Il ricorso all'indebitamento per il finanziamento di infrastrutture e per il rifinanziamento dei debiti in scadenza crescerà significativamente nel 2020, invertendo un trend discendente in corso da alcuni anni. Moody's stima in 285 miliardi di euro il nuovo debito che verrà contratto nel 2020 rispetto ai 186 miliardi del 2019, guidato principalmente dai laender e dai comuni tedeschi. Negli anni successivi il debito crescerà a ritmi inferiori a seguito della ripresa del ciclo economico. Mentre i laender tedeschi continueranno ad utilizzare in via prioritaria il mercato dei capitali per i loro fabbisogni di finanziamento, gli enti locali in Francia, Spagna, Italia e Regno Unito si rivolgeranno prevalentemente a istituzioni pubbliche.

Questa è la traduzione italiana del report "Moody's - Unprecedented revenue shock from coronavirus drives higher borrowings among RLGs in big European economies in 2020-21". Nel caso di divergenze tra le due versioni, farà fede quanto riportato nel testo originale in inglese.

Gli abbonati possono accedere alla ricerca con questo link: http://www.moodys.com/researchdocumentcontentpage.aspx?docid=PBC_1226102

AVVISO PER I SOLI GIORNALISTI: Per ulteriori informazioni siete pregati di contattare i nostri uffici stampa: New York +1-212-553-0376, Londra  +44-20-7772-5456, Tokyo +813-5408-4110, Hong Kong +852-3758-1350, Sydney +61-2-9270-8141, Città del Messico  001-888-779-5833, San Paolo 0800-891-2518, or Buenos Aires 0800-666-3506. Potete anche scriverci a  [email protected] o accedere al nostro sito www.moodys.com.

La presente pubblicazione non costituisce un’azione di rating. Per i ratings contenuti in questa pubblicazione, si rimanda alla sezione dedicata nella pagina relativa all’emittente/società sul sito www.moodys.com per informazioni relative alle azioni di rating più recenti e per la storia di rating.

Massimo Visconti
VP-Sr Credit Officer/Manager
Sub-sovereign Group
Moody's Italia S.r.l
JOURNALISTS : 44 20 7772 5456
Client Service : 44 20 7772 5454

Mauro Crisafulli
Associate Managing Director
Sub-Sovereign Group
Moody's Italia S.r.l
JOURNALISTS : 44 20 7772 5456
Client Service : 44 20 7772 5454

Releasing Office :
Moody's Italia S.r.l
Corso di Porta Romana 68
Milan, 20122
Italy
JOURNALISTS : 44 20 7772 5456
Client Service : 44 20 7772 5454

© 2020 Moody’s Corporation, Moody’s Investors Service, Inc., Moody’s Analytics, Inc. e/o i suoi concessori di licenza e/o le sue consociate (congiuntamente, “MOODY’S”). Tutti i diritti riservati.

I RATING CREDITIZI ATTRIBUITI DA MOODY'S INVESTORS SERVICE, INC. E/ODALLE SUE CONSOCIATE DI RATING CREDITIZI (“MIS”) RAPPRESENTANO LE OPINIONI ESPRESSE DA MOODY’S IN QUEL MOMENTO RIGUARDO AL RELATIVO RISCHIO CREDITIZIO FUTURO DELLE SOCIETA', AGLI IMPEGNI DI CREDITO, AI TITOLI DI DEBITO O ALTRI TITOLI ANALOGHI,E I MATERIALI, PRODOTTI, SERVIZI ED INFORMAZIONI PUBBLICATE DA MOODY’S (CONGIUNTAMENTE, LE “PUBBLICAZIONI”) POSSONO COMPRENDERE DETERMINATE OPINIONI ESPRESSE DA MOODY’S. GLI ADDETTI AL SERVIZIO INVESTIMENTI DI MOODY’S INTENDONO CON IL TERMINE “RISCHIO CREDITIZIO” IL RISCHIO CHE UNA SOCIETA' NON RIESCA AD ADEMPIERE PUNTUALMENTE AI PROPRI OBBLIGHI CONTRATTUALI E FINANZIARI E LE PERDITE FINANZIARIE PREVISTE IN CASO DI INADEMPIENZA. SI RIMANDA AI CODICI E ALLE DEFINIZIONI PUBBLICATE DA MOODY’S PER INFORMAZIONI RELATIVE ALLE TIPOLOGIES DI OBBLIGAZIONI FINANZIARIE CONTRATTUALI CONTENUTE NEI RATINGS CREDITIZI DELL’INVESTORS SERVICE DI MOODY’S. I RATING CREDITIZI NON RIGUARDANO ALTRI TIPI DI RISCHIO, IVI INCLUSI, A MERO TITOLO ESEMPLIFICATIVO MA NON ESAUSTIVO: IL RISCHIO DI LIQUIDITÀ, IL RISCHIO DI MERCATO O LA VOLATILITÀ DEI PREZZI. I RATING CREDITIZI, LE VALUTAZIONI NON CREDITIZIE (LE “VALUTAZIONI”)E GLI ALTRI PARERI INCLUSI NELLE PUBBLICAZIONI DI MOODY'S NON COSTITUISCONO DICHIARAZIONI DI FATTI ATTUALI O STORICI. LE PUBBLICAZIONI DI MOODY'S POSSONO ANCHE INCLUDERE MODELLI QUANTITATIVI BASATI SU STIME DI RISCHIO CREDITIZIO E PARERI CORRELATI O COMMENTI PUBBLICATI DA MOODY'S ANALYTICS, INC., E/O LE SUE CONSOCIATE.I RATING CREDITIZI DI MOODY’S, LE VALUTAZIONI, ALTRE OPINIONI E LE PUBBLICAZIONI NON COSTITUISCONO NE' INTENDONO FORNIRE CONSULENZA DI NATURA FINANZIARIA O DI INVESTIMENTO E NON SONO E NON RAPPRESENTANO SUGGERIMENTI AD ACQUISTARE, VENDERE O DETENERE DETERMINATI TITOLI, COSÌ COME NON ESPRIMONO ALCUN COMMENTO SULL'ADEGUATEZZA DI UN INVESTIMENTO PER UN PARTICOLARE INVESTITORE.

MOODY’S ATTRIBUISCE I SUOI RATINGS CREDITIZI, LE SUE VALUTAZIONI ED ULTERIORI OPINIONIE PUBBLICA I PROPRI DATI SUL PRESUPPOSTO E NELL'INTESA CHE IL SINGOLO INVESTITORE, CON LA DOVUTA CAUTELA, EFFETTUI LE PROPRIE ANALISI E VALUTAZIONI SU OGNUNO DEI TITOLI CHE PREVEDE DI ACQUISTARE, DETENERE O VENDERE.

I RATING CREDITIZI, LE VALUTAZIONI, LE ALTRE OPINIONIE LE PUBBLICAZIONI DI MOODY'S NON SONO INTESE PER ESSERE UTILIZZATE DA INVESTITORI AL DETTAGLIO (RETAIL) E SAREBBE INCAUTO ED INNAPROPRIATO PER GLI INVESTITORI AL DETTAGLIO DA UTILIZZARE I RATING CREDITIZI, LE VALUTAZIONI, LE ALTRE OPINIONI O LE PUBBLICAZIONI PER QUANDO PRENDERE UNA DECISIONE DI INVESTIMENTO. IN CASO DI DUBBIO SI DEVE CONTATTARE IL PROPRIO CONSULENTE FINANZIARIO O ALTRO PROFESSIONISTA. TUTTE LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA PRESENTE COMUNICAZIONE SONO PROTETTE A NORMA DI LEGGE, INCLUSA, IN VIA ESEMPLIFICATIVA MA NON ESAUSTIVA, LA NORMATIVA SUL DIRITTO D’AUTORE E PERTANTO, NESSUNA DI TALE INFORMAZIONE PUO' ESSERE, SENZA LA PREVIA AUTORIZZAZIONE SCRITTA DI MOODY’S, COPIATA OVVERO RIPRODOTTA, RIUTILIZZATA, OVVERO RIFUSIONE, ULTERIORMENTE TRASMESSA, TRASCRITTA, DIVULGATA, RIDISTRIBUITA O RIVENDUTA, OPPURE REGISTRATA PER UN USO SUCCESSIVO OVVERO PER QUALUNQUE ALTRA' FINALITÀ, IN TUTTO O IN PARTE, IN QUALSIASI FORMA O MANIERA O CON QUALSIASI ALTRO MEZZO.

I RATING CREDITIZI, LE VALUTAZIONI, LE ALTRE OPINIONI E LE PUBBLICAZIONI NON SONO DESTINATE ALL'UTILIZZO DI UNA PERSONA COMUNE COME UN DATO DI RIFERIMENTO (BENCHMARK) AI FINI REGOLAMENTARI E NON DEVONO PERTANTO ESSERE UTILIZZATE IN ALCUN MODO COME DATO DI RIFERIMENTO.

MOODY’S ha ottenuto tutte le informazioni contenute nella presente comunicazione da fonti ritenute corrette e affidabili. A causa della possibilità di errori umani o meccanici nonché di altri fattori, tuttavia, tutte le informazioni contenute nella presente comunicazione sono fornite così come sono, “viste e piaciute”, senza garanzie di alcun genere. MOODY'S adotta tutte le misure necessarie di modo che l'informazione utilizzata per assegnare un rating creditizio è di qualità sufficiente e proveniente da fonti ritenute da MOODY'S affidabili, comprensive delle ricerche condotte da terze parti (ove presenti). Tuttavia, MOODY'S non è una società di revisione ed a tal fine non può verificare ovvero validare, in ogni circostanza, l'informazione ricevuta nel processo di rating ovvero nella predisposizione delle sue Pubblicazioni.

Nei limiti consentiti dalla legge, MOODY'S ed i suoi amministratori, dirigenti, dipendenti, agenti, rappresentanti, licenziatari e fornitori declinano ogni responsabilità per qualsiasi persona o società in caso di perdita eventuale, speciale, consequenziale o indiretta, accidentale o in caso di danni di qualsiasi tipo derivanti da o in relazione con le informazioni in essi contenute o l'utilizzo ovvero l'impossibilità di usare tali informazioni, anche se MOODY'S ovvero ciascuno dei suoi amministratori, dirigenti, dipendenti, agenti, rappresentanti, licenziatari o fornitori è avvisato in anticipo della possibilità di tali perdite o danni, ivi inclusi a mero titolo esemplificativo ma non esaustivo: (a) qualsiasi perdita di attuali o futuri profitti o (b) qualsiasi perdita o danno derivante in cui lo strumento finanziario in questione non è oggetto di un particolare rating creditizio assegnato da MOODY'S.

Nei limiti consentiti dalla legge, MOODY'S ed i suoi amministratori, dirigenti, dipendenti, agenti, rappresentanti, licenziatari e fornitori declinano ogni responsabilità per eventuali perdite o danni diretti o indennizzi causati a qualsiasi persona o società, incluso ma non limitato alla negligenza (esclusa la frode, dolo o qualsiasi altro tipo di responsabilità che, a scanso di equivoci, per legge non può essere escluso) da parte di, ovvero qualsiasi circostanza all'interno o al di là del controllo, di MOODY'S ovvero dei suoi amministratori, dirigenti, dipendenti, agenti, rappresentanti, licenziatari e fornitori derivanti da o in relazione alle informazioni contenute nel presente documento o l'uso o l'impossibilità di utilizzare tali informazioni.

MOODY’S NON OFFRE ALCUNA GARANZIA ESPLICITA O IMPLICITA, IN ALCUNA FORMA O MANIERA, CIRCA LA CORRETTEZZA, LA TEMPESTIVITÀ, LA COMPLETEZZA, LA COMMERCIABILITÀ O L’IDONEITÀ PER QUALSIASI FINE DI TALI RATING CREDITIZI, VALUTAZIONIO ALTRE OPINIONI O INFORMAZIONI.

Moody’s Investors Service, Inc., un’agenzia di rating creditizio interamente controllata da Moody’s Corporation (“MCO”), rende noto che la maggior parte degli emittenti di titoli di debito (comprese le obbligazioni emesse da società ed enti pubblici, le obbligazioni non garantite, i titoli di credito e i titoli commerciali) e delle azioni privilegiate oggetto di rating da parte di Moody’s Investors Service, Inc. ha pattuito, prima dell’assegnazione del rating creditizio, di versare a Moody’s Investors Service, Inc. onorari a titolo di compenso per la prestazione di servizi di rating creditizi per un ammontare compreso tra $1.000 e circa $2.700.000. MCO e Moody’s investors Service adottano inoltre politiche e procedure volte a preservare l’indipendenza dei rating creditizi e dei relativi processi di Moody’s Investors Service . Le informazioni relative ai rapporti che possono sussistere tra gli amministratori di MCO e le relative società a cui viene assegnato un rating creditizio ed ai rapporti tra le società alle quali viene assegnato un rating da Moody’s Investors Service e che abbiano inoltre dichiarato alla SEC una quota di partecipazione in MCO superiore al 5% vengono pubblicate annualmente sul sito www.moodys.com alla sezione “Investor Relations — Corporate Governance — Director and Shareholder Affiliation Policy.”

Ulteriori termini ad uso esclusivo del mercato australiano: qualsiasi pubblicazione del presente documento destinata all’Australia , è effettuata sulla base dell’autorizzazione rilasciata dall’Australian Financial Services, alle consociate di Moody’s, Moody’s Investors Service Pty Limited 61 003 399 657AFSL 336969, e/o Moody’s Analytics Australia Pty Ltd ABN 94 105 136 972 AFSL 383569 (per quanto applicabile). Questo documento deve essere fornito solo a “wholesale client” ai sensi della sezione 761G del Corporations Act 2001. Continuando ad accedere, consultare o utilizzare il presente documento in o dall’Australia, dichiarate a Moody’s e alle sue consociate di essere, o di accedere al documento come rappresentante di un “wholesale client” e che non divulgherete, né la società che rappresentate divulgherà, direttamente o indirettamente alcun contenuto del presente documento a “retail clients” ai sensi della sezione 761G del Corporations Act 2001. I rating creditizi emessi da Moody’s sono da considerarsi delle opinioni circa l’affidabilità creditizia di obbligazioni dell’emittente non relativamente ai suoi titoli azionari o su ciascun tipo di titolo disponibile ai “retail investitors”.

Utleriori termini ad uso esclusivo del mercato giapponese: Moody's Japan KK (”MJKK”) è un'agenzia di rating di crediti interamente controllata da Moody's Group Japan GK, che è interamente posseduta da Moody's Overseas Holdings Inc., società a sua volta interamente controllata da MCO. Moody's SF Japan KK (”MSFJ”) è un'agenzia di rating di crediti interamente posseduta da MJKK. MSFJ non è una Organizzazione Nazionale Riconosciuta di Rating Statistico (”NRSRO”). Pertanto, i rating assegnati da MSFJ non sono rating di NRSRO. Nessun NRSRO rating viene assegnato da un ente che non è un NRSRO e, di conseguenza, l'obbligo di valutazione e di rating non potrà essere qualificato per alcuni tipi di “trattamento” ai sensi della legge americana. MJKK e MSFJ sono le agenzie di rating del credito registrate con la Financial Services Agency giapponese ed i loro numeri di registrazione sono rispettivamente FSA Commissioner (Ratings) n ° 2 e 3.

MJKK o MSFJ (a seconda dei casi) rendono noto che la maggior parte degli emittenti di titoli di debito (comprese le obbligazioni emesse da società ed enti pubblici, le obbligazioni non garantite, i titoli di credito e i titoli commerciali) e delle azioni privilegiate oggetto di rating da parte di MJKK o MSFJ (a seconda dei casi) devono, prima dell'assegnazione di qualsiasi rating creditizio, aver accettato di pagare a MJKK o MSFJ (a seconda dei casi) per i servizi di rating creditizio un onorario compreso tra JPY 125.000 e circa JPY 250.000.000.

MJKK e MSFJ mantengono anche le precedure e regole per affrontare requisiti normativi giapponesi.

Related Issuers
Related Research
Moodys.com