Please Note
We brought you to this page based on your search query. If this isn't what you are looking for, you can continue to Search Results for ""
The maximum number of items you can export is 3,000. Please reduce your list by using the filtering tool to the left.
Close
Close
Email Research
Recipient email addresses will not be used in mailing lists or redistributed.
Recipient's
Email

Use semicolon to separate each address, limit to 20 addresses.
Enter the
characters you see
Close
Email Research
Thank you for your interest in sharing Moody's Research. You have reached the daily limit of Research email sharings.
Close
Thank you!
You have successfully sent the research.
Please note: some research requires a paid subscription in order to access.
Already a customer?
LOG IN
Don't want to see this again?
REGISTER
OR
Accept our Terms of Use to continue to Moodys.com:

PLEASE READ AND SCROLL DOWN!

By clicking “I AGREE” [at the end of this document], you indicate that you understand and intend these terms and conditions to be the legal equivalent of a signed, written contract and equally binding, and that you accept such terms and conditions as a condition of viewing any and all Moody’s inform​ation that becomes accessible to you [after clicking “I AGREE”] (the “Information”).   References herein to “Moody’s” include Moody’s Corporation, Inc. and each of its subsidiaries and affiliates.

Terms of One-Time Website Use

1.            Unless you have entered into an express written contract with Moody’s to the contrary, you agree that you have no right to use the Information in a commercial or public setting and no right to copy it, save it, print it, sell it, or publish or distribute any portion of it in any form.               

2.            You acknowledge and agree that Moody’s credit ratings: (i) are current opinions of the future relative creditworthiness of securities and address no other risk; and (ii) are not statements of current or historical fact or recommendations to purchase, hold or sell particular securities.  Moody’s credit ratings and publications are not intended for retail investors, and it would be reckless and inappropriate for retail investors to use Moody’s credit ratings and publications when making an investment decision.  No warranty, express or implied, as the accuracy, timeliness, completeness, merchantability or fitness for any particular purpose of any Moody’s credit rating is given or made by Moody’s in any form whatsoever.          

3.            To the extent permitted by law, Moody’s and its directors, officers, employees, representatives, licensors and suppliers disclaim liability for: (i) any indirect, special, consequential, or incidental losses or damages whatsoever arising from or in connection with use of the Information; and (ii) any direct or compensatory damages caused to any person or entity, including but not limited to by any negligence (but excluding fraud or any other type of liability that by law cannot be excluded) on the part of Moody’s or any of its directors, officers, employees, agents, representatives, licensors or suppliers, arising from or in connection with use of the Information.

4.            You agree to read [and be bound by] the more detailed disclosures regarding Moody’s ratings and the limitations of Moody’s liability included in the Information.     

5.            You agree that any disputes relating to this agreement or your use of the Information, whether sounding in contract, tort, statute or otherwise, shall be governed by the laws of the State of New York and shall be subject to the exclusive jurisdiction of the courts of the State of New York located in the City and County of New York, Borough of Manhattan.​​​​

I AGREE
Announcement:

Moody's: il settore assicurativo italiano resta finanziariamente solido, malgrado le pressioni economiche e normative

 The document has been translated in other languages

Global Credit Research - 02 Nov 2010

London, 02 November 2010 -- Le performance finanziarie del settore assicurativo italiano restano robuste, malgrado le continue pressioni esercitate dalla volatilità dei mercati finanziari, il contesto di bassi tassi d'interesse e l'impatto sfavorevole delle modifiche normative, specie nel ramo danni, afferma Moody's Investors Service nell'Industry Scorecard pubblicato in data odierna.

Dopo aver riportato una perdita netta di 2,0 miliardi di euro nel 2008, il settore assicurativo italiano ha chiuso il 2009 con utili netti per 3,9 miliardi di euro, sostenuto principalmente dalla ripresa del ramo vita.

La crisi finanziaria globale ha inciso in maniera solo marginale sul settore assicurativo del Paese rispetto ad altri mercati nazionali, tuttavia gli sviluppi locali continuano a frenare la redditività. Il ramo danni ha registrato un peggioramento del combined ratio, passato al 103,3% nel 2009, con conseguenti ulteriori pressioni sull'andamento tecnico. Tuttavia, il ramo vita ha beneficiato di una vivace ripresa dei premi, riconducibile in prima istanza alla riaffermazione del canale di bancassicurazione e al livello nettamente inferiore delle svalutazioni finanziarie, portando a un risultato tecnico positivo di 3,3 miliardi di euro nel 2009.

A partire dal primo semestre 2009, i leader del mercato assicurativo hanno avviato strategie di incremento dei prezzi nell'area rc auto (parte del ramo danni), con un impatto positivo sui rispettivi combined ratio nella prima metà del 2010.

Sul fronte degli investimenti, il settore continua a dimostrare strategie prudenziali di gestione del portafoglio, e pertanto mantiene un elevato profilo di liquidità e di Assets-Liabilities Management. I recenti episodi di volatilità verificatisi sul mercato del debito sovrano europeo hanno fatto sì che le perdite non realizzate sui portafogli titoli aumentassero nel secondo trimestre rispetto ai primi tre mesi del 2010, sebbene tali perdite restino ben al disotto dei livelli di fine 2008. Inoltre, Moody's ritiene che gli assicuratori italiani non siano in alcun modo obbligati a cristallizzare queste perdite vista la posizione estremamente solida sul fronte della liquidità.

Il rapporto, tuttavia, identifica alcune sfide creditizie che il settore si trova a fronteggiare, tra cui: (i) la concentrazione sul business non redditizio dell'rc auto, che continua a rappresentare gran parte dei premi del ramo danni; (ii) la natura estremamente competitiva del ramo rc auto, che resta fortemente esposto a eventuali riforme legislative; (iii) l'impatto negativo del contesto di tassi d'interesse ridotti sui rendimenti, specie nel ramo vita; (iv) vendite delle polizze vita prevalentemente tramite il canale di bancassicurazione, con conseguente elevata volatilità dei volumi.

La scorecard settoriale è il primo di due rapporti che Moody's pubblicherà sul settore assicurativo italiano. La scorecard, diffusa in data odierna, va letta contestualmente all'outlook Moody's relativo al mercato assicurativo italiano di prossima pubblicazione.

Il rapporto Moody's "Italian Insurance -- Industry Scorecard" è disponibile sul sito www.moodys.com

NOTE TO JOURNALISTS ONLY: For more information please contact New York Press Information +1-212-553-0376; EMEA Press Information in London +44-20-7772-5456; Juan Pablo Soriano in Madrid +34-91-310-1454; Alex Cataldo in Milan +39-02-914-81-100; Eric de Bodard in Paris +331-5330-1020; Daniel Kolter in Frankfurt +49-69-707-30-700; Mardig Haladjian in Limassol +357-25-586-586; Alex Sazhin in Moscow +7 495 228 60 60; Petr Vins in Prague +4202 2422 2929; Tokyo Press Information +813-5408-4110; Hilary Parkes in Toronto +1-416-214-1635; Hong Kong Press Information +852-3758-1350; Hector Lim in Sydney +612 9270 8102; Luiz Tess in São Paulo +5511-3043-7300; Alberto Jones Tamayo in Mexico City +5255-1253-5700; Daniel Rúas in Buenos Aires +54 11-4816-2332 ext. 105; Leon Classen in Johannesburg +27-11-217-5470; Jehad el-Nakla in Dubai +971 4 237 9536; or visit our web site at www.moodys.com

London
Antonello Aquino
VP - Senior Credit Officer
Financial Institutions Group
Moody's Investors Service Ltd.
JOURNALISTS: 44 20 7772 5456
SUBSCRIBERS: 44 20 7772 5454

London
Simon Harris
MD - Financial Institutions
Financial Institutions Group
Moody's Investors Service Ltd.
JOURNALISTS: 44 20 7772 5456
SUBSCRIBERS: 44 20 7772 5454

Moody's Investors Service Ltd.
One Canada Square
Canary Wharf
London E14 5FA
United Kingdom

Moody's: il settore assicurativo italiano resta finanziariamente solido, malgrado le pressioni economiche e normative
No Related Data.
© 2018 Moody’s Corporation, Moody’s Investors Service, Inc., Moody’s Analytics, Inc. e/o i suoi concessori di licenza e/o le sue consociate (congiuntamente, “MOODY’S”). Tutti i diritti riservati.

I RATING CREDITIZI ATTRIBUITI DA MOODY'S INVESTORS SERVICE, INC. E DALLE SUE CONSOCIATE DI RATING (“MIS”) SONO LE OPINIONI ESPRESSE DA MOODY’S IN QUEL MOMENTO RIGUARDO AL RELATIVO RISCHIO CREDITIZIO FUTURO DELLE SOCIETA', AGLI IMPEGNI DI CREDITO, AI TITOLI DI DEBITO O ALTRI TITOLI ANALOGHI E LE PUBBLICAZIONI DI MOODY’S POSSONO COMPRENDERE LE OPINIONI ESPRESSE DA MOODY’S IN QUEL MOMENTO RIGUARDO AL RELATIVO RISCHIO CREDITIZIO FUTURO DELLE SOCIETA', AGLI IMPEGNI DI CREDITO, AI TITOLI DI DEBITO O ALTRI TITOLI ANALOGHI. CON IL TERMINE "RISCHIO CREDITIZIO" MOODY’S INTENDE IL RISCHIO CHE UNA SOCIETA' NON RIESCA AD ADEMPIERE PUNTUALMENTE AI PROPRI OBBLIGHI CONTRATTUALI E FINANZIARI E LE PERDITE FINANZIARIE PREVISTE IN CASO DI INADEMPIENZA. I RATING CREDITIZI NON RIGUARDANO ALTRI TIPI DI RISCHIO, IVI INCLUSI, A MERO TITOLO ESEMPLIFICATIVO MA NON ESAUSTIVO: IL RISCHIO DI LIQUIDITÀ, IL RISCHIO DI MERCATO O LA VOLATILITÀ DEI PREZZI. I RATING CREDITIZI ED I PARERI PUBBLICATI DA MOODY’S INCLUSI NELLE PUBBLICAZIONI DI MOODY'S NON COSTITUISCONO DICHIARAZIONI DI FATTI ATTUALI O STORICI. LE PUBBLICAZIONI DI MOODY'S POSSONO ANCHE INCLUDERE MODELLI QUANTITATIVI BASATI SU STIME DI RISCHIO CREDITIZIO E PARERI CORRELATI O COMMENTI PUBBLICATI DA MOODY'S ANALYTICS, INC. I RATING CREDITIZI E LE PUBBLICAZIONI DI MOODY'S NON COSTITUISCONO NE' INTENDONO FORNIRE CONSULENZA DI NATURA FINANZIARIA O DI INVESTIMENTO E NON SONO E NON RAPPRESENTANO SUGGERIMENTI AD ACQUISTARE, VENDERE O DETENERE DETERMINATI TITOLI, COSÌ COME NON ESPRIMONO ALCUN COMMENTO SULL'ADEGUATEZZA DI UN INVESTIMENTO PER UN PARTICOLARE INVESTITORE.

MOODY’S ATTRIBUISCE I SUOI RATINGS CREDITIZI E PUBBLICA LE PUBBLICAZIONI DI MOODY’S SUL PRESUPPOSTO E NELL'INTESA CHE IL SINGOLO INVESTITORE, CON LA DOVUTA CAUTELA, EFFETTUI LE PROPRIE ANALISI E VALUTAZIONI SU OGNUNO DEI TITOLI CHE PREVEDE DI ACQUISTARE, DETENERE O VENDERE.

I RATING CREDITIZI E LE PUBBLICAZIONI DI MOODY'S NON SONO INTESE PER ESSERE UTILIZZATE DA INVESTITORI AL DETTAGLIO (RETAIL) E SAREBBE INCAUTO ED INNAPROPRIATO PER GLI INVESTITORI AL DETTAGLIO DA UTILIZZARE I RATING CREDITIZI E LE PUBBLICAZIONI DI MOODY'S PER QUANDOPRENDERE UNA DECISIONE DI INVESTIMENTO. IN CASO DI DUBBIO SI DEVE CONTATTARE IL PROPRIO CONSULENTE FINANZIARIO O ALTRO PROFESSIONISTA.

TUTTE LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA PRESENTE COMUNICAZIONE SONO PROTETTE A NORMA DI LEGGE, INCLUSA, IN VIA ESEMPLIFICATIVA MA NON ESAUSTIVA, LA NORMATIVA SUL DIRITTO D’AUTORE E PERTANTO, NESSUNA DI TALE INFORMAZIONE PUO' ESSERE, SENZA LA PREVIA AUTORIZZAZIONE SCRITTA DI MOODY’S, COPIATA OVVERO RIPRODOTTA, RIUTILIZZATA, OVVERO RIFUSIONE, ULTERIORMENTE TRASMESSA, TRASCRITTA, DIVULGATA, RIDISTRIBUITA O RIVENDUTA, OPPURE REGISTRATA PER UN USO SUCCESSIVO OVVERO PER QUALUNQUE ALTRA' FINALITÀ, IN TUTTO O IN PARTE, IN QUALSIASI FORMA O MANIERA O CON QUALSIASI ALTRO MEZZO.

MOODY’S ha ottenuto tutte le informazioni contenute nella presente comunicazione da fonti ritenute corrette e affidabili. A causa della possibilità di errori umani o meccanici nonché di altri fattori, tuttavia, tutte le informazioni contenute nella presente comunicazione sono fornite così come sono, "viste e piaciute", senza garanzie di alcun genere.

I rating creditizi e le pubblicazioni di Moody's non sono destinate all'utilizzo di una persona comune come un dato di riferimento (benchmark) ai fini regolamentari e non devono pertanto essere utilizzate in alcun modo come dato di riferimento.

MOODY'S adotta tutte le misure necessarie di modo che l'informazione utilizzata per assegnare un rating creditizio è di qualità sufficiente e proveniente da fonti ritenute da MOODY'S affidabili, comprensive delle ricerche condotte da terze parti (ove presente). Tuttavia, MOODY'S non è una società di revisione ed a tal fine non può verificare ovvero validare, in ogni circostanza, l'informazione ricevuta nel processo di rating ovvero nella predisposizione delle pubblicazioni di MOODY'S.

Nei limiti consentiti dalla legge, MOODY'S ed i suoi amministratori, dirigenti, dipendenti, agenti, rappresentanti, licenziatari e fornitori declinano ogni responsabilità per qualsiasi persona o società in caso di perdita eventuale, speciale, consequenziale o indiretta, accidentala o in caso di danni di qualsiasi tipo derivanti da o in relazione con le informazioni in esso contenute o l'utilizzo ovvero l'impossibilità di usare tali informazioni, anche se MOODY'S ovvero ciascuno dei suoi amministratori, dirigenti, dipendenti, agenti, rappresentanti, licenziatari o fornitori è avvisato in anticipo della possibilità di tali perdite o danni, ivi inclusi a mero titolo esemplificativo ma non esaustivo: (a) qualsiasi perdita di attuali o futuri profitti o (b) qualsiasi perdita o danno derivante in cui lo strumento finanziario in questione non è oggetto di un particolare rating creditizio assegnato da MOODY'S.

Nei limiti consentiti dalla legge, MOODY'S ed i suoi amministratori, dirigenti, dipendenti, agenti, rappresentanti, licenziatari e fornitori declinano ogni responsabilità per eventuali perdite o danni diretti o indennizzatori causati a qualsiasi persona o società, incluso ma non limitato alla negligenza (esclusa la frode, dolo o qualsiasi altro tipo di responsabilità che, a scanso di equivoci, per legge non può essere escluso) da parte di, ovvero qualsiasi circostanza all'interno o al di là del controllo, di MOODY'S ovvero dei suoi amministratori, dirigenti, dipendenti, agenti, rappresentanti, licenziatari e fornitori derivanti da o in relazione alle informazioni contenute nel presente documento o l'uso o l'impossibilità di utilizzare tali informazioni.

MOODY’S NON OFFRE ALCUNA GARANZIA ESPLICITA O IMPLICITA, IN ALCUNA FORMA O MANIERA, CIRCA LA CORRETTEZZA, LA TEMPESTIVITÀ, LA COMPLETEZZA, LA COMMERCIABILITÀ O L’IDONEITÀ PER QUALSIASI FINE DI TALI RATING O ALTRE OPINIONI O INFORMAZIONI.

Moody’s Investors Service, Inc., un’agenzia di rating creditizio interamente controllata da Moody’s Corporation (“MCO”), rende noto che la maggior parte degli emittenti di titoli di debito (comprese le obbligazioni emesse da società ed enti pubblici, le obbligazioni non garantite, i titoli di credito e i titoli commerciali) e delle azioni privilegiate oggetto di rating da parte di Moody’s Investors Service, Inc. ha pattuito, prima dell’assegnazione del rating, di versare a Moody’s Investors Service, Inc. onorari a titolo di compenso per la prestazione di servizi di valutazione e rating per un ammontare compreso tra $1.500 e circa $2.500.000. MCO e MIS adottano inoltre politiche e procedure volte a preservare l’indipendenza dei rating e dei relativi processi di MIS. Le informazioni relative ai rapporti che possono sussistere tra gli amministratori di MCO e le relative società a cui viene assegnato un rating ed ai rapporti tra le società alle quali viene assegnato un rating da MIS e che abbiano inoltre dichiarato alla SEC una quota di partecipazione in MCO superiore al 5% vengono pubblicate annualmente sul sito www.moodys.com alla sezione “Investor Relations — Corporate Governance — Director and Shareholder Affiliation Policy.”

Ulteriori termini ad uso esclusivo del mercato australiano: qualsiasi pubblicazione del presente documentodestinata all’Australia , è effettuata sulla base dell’autorizzazione rilasciata dall’Australian Financial Services, alle consociate di Moody’s, Moody’s Investors Service Pty Limited 61 003 399 657AFSL 336969, e/o Moody’s Analytics Australia Pty Ltd ABN 94 105 136 972 AFSL 383569 (per quanto applicabile). Questo documento deve essere fornito solo a “wholesale client” ai sensi della sezione 761G del Corporations Act 2001. Continuando ad accedere, consultare o utilizzare il presente documento in o dall’Australia, dichiarate a Moody’s e alle sue consociate di essere, o di accedere al documento come rappresentante di un “wholesale client” e che non divulgherete, né la società che rappresentate divulgherà, direttamente o indirettamente alcun contenuto del presente documento a “retail clients” ai sensi della sezione 761G del Corporations Act 2001. I rating creditizi emessi da Moody’s sono da considerarsi delle opinioni circa l’affidabilità creditizia di obbligazioni dell’emittente non relativamente ai suoi titoli azionari o su ciascun tipo di titolo disponibile ai "retail investitori". Decidere di investire sulla base del rating creditizio e delle pubblicazioni di MOODY'S sarebbe incauto ed inappropriato per i "retail investitori". In caso di dubbi, rivolgersi al proprio consulente finanziario o altro consulente professionista.

Utleriori termini ad uso esclusivo del mercato giapponese: Moody's Japan KK ("MJKK") è un'agenzia di rating di crediti interamente controllata da Moody's Group Japan GK, che è interamente posseduta da Moody's Overseas Holdings Inc., società a sua volta interamente controllata da MCO. Moody's SF Japan KK ("MSFJ") è un'agenzia di rating di crediti interamente posseduta da MJKK. MSFJ non è una Organizzazione Nazionale Riconosciuta di Rating Statistico ("NRSRO"). Pertanto, i rating assegnati da MSFJ non sono rating di NRSRO. Nessun NRSRO rating viene assegnato da un ente che non è un NRSRO e, di conseguenza, l'obbligo di valutazione e di rating non potrà essere qualificato per alcuni tipi di "trattamento" ai sensi della legge americana. MJKK e MSFJ sono le agenzie di rating del credito registrate con la Financial Services Agency giapponese ed i loro numeri di registrazione sono rispettivamente FSA Commissioner (Ratings) n ° 2 e 3.

MJKK o MSFJ (a seconda dei casi) rendono noto che la maggior parte degli emittenti di titoli di debito (comprese le obbligazioni emesse da società ed enti pubblici, le obbligazioni non garantite, i titoli di credito e i titoli commerciali) e delle azioni privilegiate oggetto di rating da parte di MJKK o MSFJ (a seconda dei casi) devono, prima dell'assegnazione di qualsiasi rating, aver accettato di pagare a MJKK o MSFJ (a seconda dei casi) per i servizi di stima e di rating un onorario compreso tra JPY 200.000 e circa JPY 350.000.000

MJKK e MSFJ mantengono anche le precedure e regole per affrontare requisiti normativi giapponesi.